Se usi Websurf24, accetti il modo in cui impieghiamo i cookies per migliorare la tua esperienza.

LYTRO ILLUM: Fotografare la realtà in una nuova luce

Scritto da Gianluca Celentano on . Postato in Fotografia

 

Fotocamera LYTRO di prima generazioneSono lontani i tempi delle fotocamere analogiche, nelle quali la resa finale di uno scatto era affidata principalmente alla destrezza dell'artista di cogliere l'attimo, dosando con sapienza molteplici fattori, non ultimi inquadratura, messa a fuoco e prospettiva.

Di quei tempi, alle nuove generazioni, potremo parlarne come dell'era dei dinosauri, o giù di lì.

A tutte le meraviglie cui ci hanno abituato le fotocamere digitali, si aggiunge il cambio di passo introdotto dalla seconda generazione delle apparecchiature denominate LYTRO, quella della LYTRO ILLUM. Ma andiamo con ordine.

All'incirca un paio d'anni fa, il settore della fotografia fu scosso dalla notizia di un apparecchio in grado di consentire al fotografo di scattare senza preoccuparsi della messa a fuoco. Attenzione non parliamo di autofocus, ma di una funzione di post-produzione integrata, che offre la possibilità di regolare profondità di campo e messa a fuoco, solo successivamente allo scatto. Una rivoluzione copernicana, rispetto alla tradizionale metodologia di ripresa, che però ha fatto storcere il naso ai puristi della fotografia.

Il primo modello LYTRO (vedi foto), riscosse molta curiosità, ma un successo relativo, a causa della qualità fotografica imperfetta dei risultati finali, tanto da far considerare l'apparecchio più un gadget, che un'autentica macchina fotografica.

Con il modello di seconda generazione, la LYTRO ILLUM, tali inconvenienti sembrano decisamente superati, la fotocamera si presenta con prestazioni radicalmente migliorate, pur se con ancora alcuni limiti che illustreremo più avanti.

Fotocamera LYTRO ILLUM

Fotocamera LYTRO ILLUM retroFotocamera LYTRO ILLUM vista angolataFotocamera LYTRO ILLUM vista da superioreFotocamera LYTRO ILLUM vista laterale

LYTRO ILLUM (clicca sulle immagini per ingrandirle)

 

 

Ma come funziona?

La tecnologia LYTRO si fonda su un principio denominato “light-field” (campo di luce), che contraddice quelli alla base della fotografia tradizionale.

Mentre le fotocamere normali, misurano colore e intensità della luce rilevata dal sensore, LYTRO mira invece ad ottenere una fotografia plenottica, raccogliendo un insieme di dati a quattro dimensioni (4D Field), dove ogni singolo raggio di luce viene fermato, quasi “congelato” nello spazio tridimensionale, per poi arricchire i dati raccolti, con quelli relativi alla quarta dimensione, costituita dalla direzione della luce.

Per ottenere questo risultato si fa in modo che la luce passi attraverso una fitta matrice di lenti (circa un centinaio nel caso della LYTRO ILLUM), paragonabile all'occhio di un insetto e che consente di analizzare le variazioni di direzione. Un piccolo trucco che permette alla fotocamera di acquisire la distanza dall'origine di ciascun fascio luminoso, realizzando una percezione tridimensionale come avviene nell'occhio umano.

Il risultato ottenuto è quello di una fotografia “arricchita” da molteplici informazioni, “regolabile” dal fotografo che potrà variarne successivamente allo scatto inquadratura, messa a fuoco e prospettiva, come  mostrato nel seguente filmato o come puoi sperimentare direttamente dalla living gallery di LYTRO.

 

 Clicca sul filmato qui sopra, per visualizzare il LYTRO ILLUM trailer

 

L'obiettivo della LYTRO ILLUM è caratterizzato da una capacità di circa 40 Megarays, che secondo la definizione della casa, indica la quantità di raggi di luce catturati da un sensore.

Tuttavia le fotocamere con tecnologia LYTRO al momento non sono apparecchi destinati a chi vuole realizzare foto da stampare in alta qualità, dal momento che le immagini ottenute oscillano in un intervallo di risoluzione da 1 a meno di 10 Megapixel, decisamente pochi se confrontati con altre prodotti di fascia professionale.

Se infatti si prova a comparare il dettaglio e la nitidezza di stampa delle fotografie realizzate con LYTRO e quelle di altre fotocamere professionali, il verdetto penderà nettamente a favore delle seconde.

Vanno inoltre evidenziati altri limiti del nuovo modello, che dispone di un corpo macchina pesante, che richiede mano molto ferma o l'uso del treppiede, inoltre come segnalato da alcuni fotografi, scattando più foto in velocità la macchina può bloccarsi.

LYTRO resta dunque una tecnologia ancora tutta da esplorare e migliorare, forse al momento più idonea alla creazione di immagini per il web, che per la stampa, anche per i costi non propriamente abbordabili della serie LYTRO ILLUM.

Se infatti sull'ecommerce dell'azienda, con soli $ 99,00 ci si può portare a casa la prima generazione di LYTRO Camera con 8 GB di memoria ($ 129,00 con memoria da 16 GB), occorre spenderne ben  $ 1.599,00 per acquistare una LYTRO ILLUM, esclusi i vari accessori.

Gianluca Celentano          

 

Specifiche tecniche di LYTRO ILLUM

 

Lens Focal Length 9.5 – 77.8mm (30 – 250 mm equivalent)
Crop Factor 3.19
Zoom 8x optical
Lens Aperture Constant f/2.0
Macro Focus to 0 mm from lens front
Magnification 1 : 3
Image Sensor Sensor Type Light field sensor based on CMOS technology
Light Field Resolution 40 Megaray
Sensor Format 1/1.2”
Active Area 10.82 x 7.52 mm
Processing Processor Snapdragon® 800 processor by QUALCOMM® Incorporated
Light Field Processing Light Field Engine 2.0
Image Format Light Field Picture (.lfp)
Aspect Ratio 3 : 2
2D Export Resolution 2450 x 1634
File/Picture Storage SDXC/SDHC memory card slot (SD card not included)
Shutter Shutter Type Focal Plane
Shortest Shutter Speed 1/4000 sec
Longest Shutter Speed 32 sec
Drives Modes Single, continuous or self-timer
Continuous Drive 3 fps
Self-Timer 2 or 10 seconds
Exposure Metering System Scene Evaluative
Histogram In Live view and Playback
Exposure Modes Program, ISO Priority, Shutter Priority, Manual
ISO Range 80 - 3200
Exposure Compensation Yes
Exposure Bracketing Yes
Exposure Lock Yes
Clipping Warning Yes
Focus/Autofocus Auto-focus Modes Region AF
Screen   Touchscreen Capacitive multi-touch
Screen Type Back-lit LCD
Size 4” LCD rear screen
Resolution 480 x 800
Articulation Mechanism Dual hinge tilting
Articulation Angles -10 to +90
Angle of View Up to 80 degrees
Adjustable Brightness Yes
Live View Rendering Yes
Playback In Camera Picture Review Yes
Light Field Playback Function Refocus
Menus/Interface Programmable Buttons Yes
Programmable Dials Yes
Customizable Menus Yes
Power Battery Removable 3.7 V, 3760 mAh Li-ion
Battery Charging On-camera USB and standalone Quick Charger
External Hot-Shoe ISO compliant hot-shoe compatible with center pin sync as well as multi-functional accessories
Tripod Socket Standard 1/4”-20 UNC threads
Cable Shutter Release Standard 2.5 mm shutter release
USB Micro USB 3.0
Miscellaneous Wireless 802.11a/b/g/n/ac
Software Includes Lytro Desktop for living pictures management, editing, animation authoring, exporting, as well as sharing
E-Waste RoHS certified
Materials Lightweight magnesium and aluminum body
Dimensions/Weight
(Camera Body)
86mm x 145mm x 166mm
3.4” x 5.7” x 6.5”
940 g  (2.07 lbs) without battery
1029 g (2.27 lbs) with battery
Color Black