Se usi Websurf24, accetti il modo in cui impieghiamo i cookies per migliorare la tua esperienza.

BQ Aquaris E4.5 e la Ubuntu Edition

Scritto da Gianluca Celentano on . Postato in Smartphone & Tablet

Dopo tante attese Canonical toglie il velo al primo Ubuntu Phone.

 

BQ Aquaris E4.5 Ubuntu EditionGeek e appassionati del mondo Linux, da tempo si chiedevano che fine avesse fatto il progetto di Canonical di uno smartphone equipaggiato con Ubuntu Touch.

Come intuibile dal nome, Ubuntu Touch è la modalità della nota distribuzione Linux destinata ai dispositivi touch screen, come tablet e smartphone.

Qualche anno fa se ne era tanto parlato quando fu lanciata una campagna di raccolta fondi on line per finanziare la realizzazione del primo telefonino con Ubuntu preinstallato, ma non riuscendo a raggiungere il traguardo atteso, Canonical fu costretta a ripiegare affidandosi ad un "piano B", cercando costruttori di telefoni cellulari disponibil a collaborare alla progettazione e realizzazione di dispositivi idonei a funzionare con il celebre sistema operativo.

Adesso l'attesa è finalmente terminata e viene fatta luce su BQ Aquaris E4.5, uno smartphone di fascia economica, disponibile sia nella versione con Android che con Ubuntu Touch, dotato delle seguenti caratteristiche:

  • display: 4,5 pollici IPS con risoluzione qHD da 540x960 pixel (240 ppi)
  • processore: MediaTek Quad Core da 1.3 Ghz (Cortex A7)
  • scheda grafica: Mali 400
  • ram: 1 GB
  • storage: 8 GB espandibile fino a 32 GB attraverso slot microSD
  • sim: dual sim (due micro-SIM)
  • fotocamera: posteriore da 8/13 Mpx con dual flash e autofocus, anteriore da 5/8 Mpx
  • connettività: WiFi 802.11b/g/n, Bluetooth 4.0
  • gps: GPS e AGPS
  • dimensioni: 137 x 67 x 9 mm
  • peso: 123 g
  • batteria: 2150 mAh
  • sistema operativo: Ubuntu Phone

Certo non stiamo parlando di una dotazione hardware di punta, ma la vera forza di questa soluzione sta nel tentativo di portare su uno smartphone la flessibilità e le funzioni di una versione Desktop di Ubuntu, insomma dando corpo al sogno di trasformare il cellulare in una sorta di mini computer.

Per portare avanti questa visione, Ubuntu è stato dotato della nuova interfaccia Unity 8 e del nuovo motore grafico MIR, oggetto di molte discussioni nel variegato mondo degli entusiasti di Linux.

Ad ogni modo l'abbordabilissimo prezzo di € 169,90 potrebbe essere ben speso per un terminale che nel bene o nel male, probabilmente resterà comunque una pietra miliare nella storia di Linux.

 

Gianluca Celentano     

 

Per saperne di più i video qui sotto.